Endodonzia

  • Endodonzia - Studio Dell'Olmo

L’endodonzia è quella scienza medica-odontoiatrica, che ha per oggetto i tessuti interni del dente, le patologie e i trattamenti correlati. Quando questi tessuti o i tessuti che circondano la radice dentale si ammalano o si danneggiano a causa di carie o traumi, il trattamento endodontico permette di salvare il dente, che altrimenti sarebbe condannato all’estrazione.

Endodonzia - Studio Dell'OlmoIl trattamento endodontico è una terapia odontoiatrica che si rende necessaria quando la polpa (il tessuto molle interno del dente) è infiammata o infetta per un danno provocato da una carie profonda, o come esito di interventi sul dente, a seguito di un trauma (grave e improvviso o più leggero ma ripetuto) che ha provocato frattura o scheggiatura o incrinatura profonda.

La polpa dentaria, contenuta all’interno dei denti, generalmente nota come nervo del dente, è in realtà un tessuto altamente specializzato costituito da arterie, vene, terminazioni nervose e cellule connettivali. Nell’età dello sviluppo questo tessuto ha la funzione di formare la struttura portante calcificata del dente (dentina);  nell’adulto, ad accrescimento completato, la polpa restata confinata nella camera pulpare e nei canali radicolari, con funzioni residuali di sensibilità al freddo e idratazione della dentina.

Lo stato di salute pulpare può essere modificato da varie situaziEndodonzia - Studio Dell'Olmoone patologiche, la più frequente delle quali è di gran lunga la carie dentaria, cioè la decalcificazione progressiva  e distruzione dei tessuti duri del dente per l’azione di microrganismi presenti nella placca batterica. Se non si interviene tempestivamente la cavità prodotta dalla carie si ingrandisce, approfondisce ed estende finchè la polpa viene raggiunta da batteri con trasformazioni irreversibili dovute all’infezione.  A questo punto la cura conservativa che consente di mantenere il dente evitando l’estrazione è la terapia endodontica, o cura canalare o anche più impropiamente devitalizzazione Pertanto con l’endodonzia si tende a conservare i denti che hanno ricevuto un danno grave della loro struttura che ha portato all’infezione e alla necrosi della polpa, con ripercussioni acute o croniche dei tessuti circostanti, più o meno dolorose.

CONVENZIONI

UNISALUTE_US_

prontocare

Bancoposta-logo

Enel_Logo.svg_

FASI

previmedical

Autorizzazione n° G11318

logo-regione

Questo sito web utilizza i cookie.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, marketing e social media. Continuando la navigazione su questo sito acconsenti al loro utilizzo? “Informativa sulla privacy e sui cookie”