Implantologia

  • implantologia studio Dell'Olmo

radioImpL’Implantologia è una branca della chirurgia orale che si prefigge di sostituire le radici degli elementi dentari perduti o colpiti da patologie che determinano la perdita degli stessi. Si tratta sostanzialmente di inserire dispositivi in titanio (impianti) all’interno dell’osso che simulano le radici naturali dei denti. Oggigiorno l’implantologia, con rare eccezioni, è sempre possibile anche se esistono situazioni generali che controindicano l’intervento o locali, come una carenza ossea nelle quali l’intervento va fatto precedere da rigenerazione ossea (è il caso in cui l’osso non è volumetricamente sufficiente).

Vantaggi dell’Implantologia

1. Inserire una protesi di tipo fisso senza dover intervenire sui denti vicini

2. Possibilità di poter ricorrere ad una soluzione di tipo fisso anche per protesizzare zone in cui la perdita di tutti i possibili pilastri precluderebbe qualsiasi protesi fissa, ovvero quando l’unica alternativa attuabile sarebbe una protesi mobile parziale o scheletrata

3. Evita il caratteristico riassorbimento che si osserva in seguito alla perdita di un dente o alla presenza di protesi tradizionali stimolando in maniera attiva e continua, attraverso le forze masticatorie, la funzionalità della cresta ossea

4. Fuzionalità masticatoria del tutto simile a quella dei denti naturali

5. Maggiore tonicità al livello dei muscoli facciali, ovvero un viso più giovanile e naturale

6. Eliminazione di fastidiose infiammazioni e quindi del dolore che gli apparecchi mobili causano a livello delle gengive per mancanza di stabilità

Quando sono sconsigliati gli impianti

1. Condizioni sistemiche del paziente, che costituiscono un impedimento assoluto a ogni tipo di intervento di chirurgia orale

2. Terapie prolungate con farmaci che alterano in modo determinante il metabolismo del tessuto osseo (ad esempio bifosfonati assunti per via endovenosa)

3. Crescita scheletrica non completa

4. Malattia parodontale non adeguatamente trattata

Informazioni dettagliate sull’opportunità di una terapia implantare nel proprio caso specifico potranno essere fornite in questo studio dentistico, dopo attenta valutazione anamnestica e clinica

Installazione dell’impianto

1. Il campo operatorio viene esposto praticando un’incisione crestale alveolare, oppure lontano dalla cresta, se il chirurgo ritiene sia il modo migliore di procedere.

installazione1

2. Si sollevano i lembi mucoperiostali buccali e linguali. L’incisione e il sollevamento dei lembi sono ampliati in modo da consentire un falcile accesso e controllo sui siti implantari, e per avere una soddisfacente registrazione della morfologia mascellare. Se la cresta alveolare è affilata e troppo stretta la si può ridurre con una fresa o una lima per osso.

installazione2

3. La posizione e la direzione dei siti implantari sono determinate utilizzando una dima acrilica e marcando l’osso con una piccola fresa rotonda. La distanza ideale fra ogni impianto è di 3.5-4 mm, ma le valutazioni cliniche e radiografiche pre-operatorie, unitamente all’esame della morfologia mascellare, svolgono un ruolo fondamentale per questa decisione.

installazione3

4. In situazioni parzialmente eduntele, è necessario considerare la posizione degli impianti e il loro rapporto con la dentatura restante. Inoltre, deve essere garantito lo spazio disponibile per l’uso degli strumenti.

installazione4

5. Utilizzando le frese si riesce a penetrare all’interno dell’osso e ad ottrenere preziose informazioni sulla qualita del tessuto osseo. Le frese consentono l’immediata lettura della profondita reale di fresaggio grazie alle bande di misurazione apposte su di esse.

frese

6. Si inizia a preparare il sito dell’impianto con una fresa a spirale da 2.0 mm stando attenti alla giusta profondita. Una volta effettuata la prima fresatura calcolando la giusta inclinazione e profondita si va ad allargare il foro con una fresa piu grande per ottenere la dimensione corretta per il tipo di impianto necessario.

frese3

7. Dopo aver ricontrollato la profondita dei fori si procede con l’installazione dell’impianto. Andando a posizionarlo a livello dell’osso marginale o leggermente al di sotto. L’obiettivo è di mettere l’impianto a contatto con la maggior parte possibile di osso corticale, senza andare a forzare l’inserimento. Nella prima fase del trattamento verrà inserito un Pilastro di Guarigione che rimane in sito durante la fase di guarigione del tessuto molle e viene in seguito sostituito da un pilastro definitivo appropriato.

pilastriG

8. Una volta cicatrizzato il tessuto i pilastro di guarigione può essere rimosso e può essere inserito il pilastro definitivo

pilastriDef

Cura e trattamento post-operatorio

Suturare nuovamente il tessuto molle con alcuni punti tra le coppette ProHeal. Qualsiasi overdenture provvisoria dovrebbe essere rimossa e sottoposta a una nuova leggera rifinitura.

I tempi di guarigione previsti variano da i 3 mesi per la mandibola ai 6 mesi per la mascella. Successive ricerche e studi clinici hanno dimostrato che gli impianti moderni con superficie ruvida e miglior design sono in grado di accorciare i tempi e consentire un carico precoce. In ogni caso, quando si prende in considerazione un tempo di guarigione più breve, prima di effettuare il carico, la valutazione deve essere basata sulla situazione clinica individuale.

La qualità e la quantità ossee, la forma della sovrastruttura, le condizioni di carico e la stabilità primaria raggiunta dovrebbero essere esaminati e valutati attentamente.

Indicazioni e prognosi per immediata o precoce funzionalità sono fortemente dipendenti dalla specifica condizione clinica della zona e dalle abitudini e dalla collaborazione del paziente. La stabilità dell’impianto è il risultato della qualità e del volume dell’osso nella zona trattata, così come della tecnica chirurgica applicata durante la distribuzione finale degli impianti.

CONVENZIONI

UNISALUTE_US_

prontocare

Bancoposta-logo

Enel_Logo.svg_

FASI

previmedical

Autorizzazione n° G11318

logo-regione

Questo sito web utilizza i cookie.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, marketing e social media. Continuando la navigazione su questo sito acconsenti al loro utilizzo? “Informativa sulla privacy e sui cookie”