LA BOCCA SECCA

La bocca secca, nota anche come xerostomia, dipende da un’insufficiente secrezione di saliva (iposalivazione) che in casi estremi può anche cessare del tutto.

La bocca secca è un problema molto diffuso – colpisce 1 adulto su 4, sopratutto donne e oltre la metà degli anziani – e chi ne soffre necessiterà di un appropriato iter diagnostico/terapeutico.

Più che di una malattia specifica, si tratta di un sintomo che può essere il risultato di una o più problematiche sottostanti:

Cause temporaneeCause a lungo termine
  • FARMACI

  • ALTERAZIONI ORMONALI ASSOCIATE A GRAVIDANZA O MENOPAUSA

  • RESPIRAZIONE PER VIA ORALE

  • FUMO

  • STRESS

  • ANSIA

  • DEPRESSIONE

  • IPERTENSIONE

  • CARENZA VITAMINICA

  • DISIDRATAZIONE

  • ETÀ

  • PATOLOGIE CRONICHE (DIABETE MELLITO, SINDROME DI SJOGREN, MORBO DI BARKINSON, ARTRITE,REUMATOIDE…)

  • MALATTIA DELLE GHIANDOLE SALIVARI

  • CANCRO E RELATIVI TRATTAMENTI (CHEMIOTERAPIA, RADIOTERAPIA)

  • CHIRURGIA E RADIOTERAPIA DELLA TESTA E DEL COLLO

Più di 400 farmaci comunemente prescritti o in libera vendita riportano la bocca secca come effetto collaterale. E’ necessario porre attenzione riguardo al rischio di bocca secca quando si usano farmaci quali: analgesici, anoressizanti, antireflusso, antiacne, antiasma, anticolinergici,a antidepressivi, antidiarrea, antiepilettici, antistaminici, antipertensivi, antinfiammatori, antinausea, antiParkinson, antipsicotici, antispamsmodici, ansiolitici, betabloccanti decongestionanti, diuretici, terapie ormonali sostitutive, miorilassanti, neurellitici, contraccettivi orali, sedativi, trattamenti per infertilità, vitamine/integratori alimentari…

Inoltre la probabilità di essere colpiti da xerostomia aumenta in relazione al numero di farmaci assunti e di conseguenza anche all’età.

Coloro che soffrono di bocca secca sono spesso inconsapevoli del problema e dei possibili distrubi – di intensità variabile – che ne possono derivare:

  • MANIFESTAZIONI FISICHE: RIDUZIONE DELLA SECREZIONE SALIVARE, COSTANTE BISOGNO DI BERE, ALTERAZIONE DEL GUSTO, BRUCIORE ALLA LINGUA, LABBRA SCREPOLATE, DOLORE, DIFFICOLTÀ NEL PARLARE, PROBLEMI DI DEGLUTIZIONE..

  • IMPATTO SULLA SALUTE ORALE: ALITOSI, PROBLEMI ALLE PROTESI DENTARIE, DANNI AI TESSUTI DELLA BOCCA (SANGUINAMENTO DELLE GENGIVE, BRUCIORE/PIZZICORE ALLA LINGUA, AFTE …), MAGGIORE RISCHIO DI CARIE E DEMINERALIZZAZIONE DELLO SMALTO, INFEZIONI DELLA BOCCA (CANDIDOSI), MUCOSITI, DISTURBI PARADONTALI..

  • CONSEGUENZE EMOTIVE E IMPLICAZIONI SOCIALI: PREOCCUPAZIONE COSTANTE E GIORNALIERA, BASSA AUTOSTIMA, DISAGIO E DIFFICOLTÀ NELLA COMUNICAZIONE, IMBARAZZO, PAURA DELL’ALITOSI, RIDUZIONE DELLA SOCIALIZZAZIONE…

Questo sito web utilizza i cookie.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, marketing e social media. Continuando la navigazione su questo sito acconsenti al loro utilizzo? “Informativa sulla privacy e sui cookie”